Tutte le mie ricette

Caramel NutsBy Francesca TirantiChi ama il cioccolato alzi la mano! Questa torta è una rivisitazione di un dolce del maestro knam ed è stata pensata per tutti i golosi. Avete mai provato ad assaggiare gli arachidi caramellati immersi nel cioccolato fondente? Be’ assaggiate questo dolce e non ne farete più a meno. Siete pronti? E allora annamo!
Club SandwichBy Francesca TirantiIl club sandwich è un tipico piatto americano formato da un pane in cassetta farcito con vari ingredienti. Solitamente viene consumato nei brunch, ma qui in Italia lo usiamo anche come spezza fame. Quello che vi propongo io oggi, è una variante in stile caesar salad con petto di pollo alla piastra, lattuga e salsa allo yogurt fatta in casa. So che avete già l’acquolina in bocca, quindi cosa stiamo aspettando? Daje che se comincia!
Dolci TentazioniBy Francesca TirantiLe mie dolci tentazioni nascono dall’idea di portare al sigep due grandi classici in rivisitazione moderna. A chi non piace il cioccolato e il caramello? Immaginavo... ed è proprio per questo che ho pensato di unirli a due consistenze diverse tra loro come il croccante della frolla alla vaniglia e il soffice della marquise al cacao. Pronti per realizzare le monoporzioni che ho presentato alla 40ª edizione di questa meravigliosa fiera? È allora daje che se comincia!
Pancakes AmericaniBy Francesca TirantiPer anni ho mangiato pancakes in Italia convinta che fossero uguali a quelli americani. Li acquistavo nelle bakery o li riproducevo scovando ricette online e devo dire che erano buoni, o almeno è quello che credevo finché non mi sono ritrovata ad assaggiarli a New York. Eh si belli mia, scordatevi l'idea che avete di questo famoso dolce americano perché a casa loro è tutta un'altra storia. Così mi sono scervellata per trovare la ricetta dei più famosi ed amati pancakes della Clinton Street Baking Company e alla fine ci sono riuscita. Diciamo che ho dovuto solo acquistare il loro libro online rigorosamente "americano", trovare una tabella adatta per tradurre le loro "cup" in grammi e finalmente ho ottenuto la ricetta della felicità! Siete pronti per provarla? Però vi avviso, sarà dura tornare alla nostra colazione dopo averli provati, eh... vabbè a vostro rischio e pericolo allora. Daje de pancakes!!!
Charlotte alle FragoleBy Francesca TirantiLa Charlotte è uno dei dolci più classici della pasticceria che nel tempo è stato modificato in varie versioni. Oggi ve ne propongo una alle fragole con crema diplomatica e mousse. L'ho pensata per mia nonna che continuava a chiedermi una torta meno articolata con gusti semplici della tradizione. Questa charlotte è adatta a tutte le età dai più piccoli ai più grandi quindi vi consiglio assolutamente di provarla. Siete curiosi di scoprire la mia rivisitazione? E allora 'namo 'mpò, se comincia!
PistacchiottaBy Francesca TirantiLa torta pistacchiotta nasce dalla fusione di due dolci: una massa frangipane ed una cheesecake americana. Io l'ho ideata per il compleanno del mio papà, ma è adatta per chiunque ami incondizionatamente il pistacchio. Nello specifico si tratta di una crostata moderna con quattro preparazioni diverse quindi niente di complicato... pronti ad immergevi in questo verde mondo? Allora rimboccatevi le maniche e partiamo!
Cheesecake alla NocciolaBy Francesca TirantiLa cheesecake è uno dei dolci americani più amati nel mondo. La versione originale nasce con la classica cottura in forno ma nel tempo questo dolce ha visto varie rivisitazioni anche a freddo. Quando tempo fa sono stata a New York ho avuto modo di assaggiarne di ogni tipo, ma a mio avviso, la versione classica è senza dubbio la migliore. Oggi vi propongo una cheesecake al gusto di nocciola da fare invidia alla tanto amata Nutella. Siete pronti per un viaggio oltreoceano? Allora munitevi di grembiule che se parte!
Dolcezze al LimoneBy Francesca TirantiIn pasticceria il limone viene utilizzato per tantissime preparazioni. Il profumo della buccia, infatti, è un aroma molto amato che si abbina con una miriade di gusti diversi e l'acidità del succo è proprio quello di cui abbiamo bisogno per rendere alcuni dolci molto meno pesanti al palato. Con il limone si può dare carattere ad una crema pasticcera, una frolla, un pan di spagna e chi più ne ha più ne metta. Tranquilli, stavolta non sto per proporvi niente di complicato, anzi, direi che si tratta di una preparazione talmente semplice che persino i più piccoli riusciranno a farla senza difficoltà. Sto parlando delle mie dolcezze al limone, dei biscottini particolarmente profumati fatti con un solo e semplice impasto. Si, avete capito bene, uno soltanto. Mica ve prendo in giro quando dico che so' facili, eh!? Questa volta non ci saranno strani attrezzi o complicati elementi da reperire. Vi basteranno una ciotola, una forchetta, una bilancia e pochissimi ingredienti. Siete pronti? Daje che se parte!
Blue VelvetBy Francesca TirantiLa blue velvet è una variante della conosciuta torta americana red velvet. In pratica si tratta di una base cotta al forno dalla consistenza molto soffice e velluta (da qui il nome "velvet") che viene poi farcita solitamente con la classica crema al burro. Adesso, che rimanga tra noi, a me la crema al burro non è che faccia proprio impazzire, quindi ho pensato ad un'alternativa altrettanto cremosa, ma che risulti molto più fresca ed ingannevolmente molto meno pesante. Perché ingannevolmente? Perché i formaggi non sono affatto più leggeri del burro, ma al palato piace pensarla così quindi perché lo dobbiamo contraddí? Ad ogni modo, penso che in questa variante sia decisamente più buona e vi consiglio di provarla almeno una volta. Sono sicura che una volta assaggiata non la lascerete mai più. Personalmente ho scelto di farla nella versione blu colorando la crema con la purea di more, ma voi potete sbizzarrirvi abbinando il colore della torta alla purea del vostro frutto preferito. Ad esempio, potete mantenere la versione classica rossa utilizzando la purea di fragole o di lamponi; oppure potete farla arancione e prendere pesche od albicocche; o perché no, anche in verde con dei bei kiwi.. insomma, le varianti sono infinite, quindi io adesso vi do la ricetta, poi voi fatela un po' come ve pare 😉
1 2